Programmi e Progetti della Fondazione

L'attività di promozione culturale della Fondazione

Attività e Programmi

La Fondazione professor Paolo Michele Erede ha lo scopo di promuovere il progresso culturale, sviluppando, incrementando ed incoraggiando le attività di studio nei campi filosofico e letterario.

Ha inoltre lo scopo di diffondere il pensiero di Paolo Michele Erede, quale esempio di studioso di formazione scientifica con forti interessi umanistici. Egli, nel corso della Sua vita, sviluppò fino in fondo la convinzione che non dovessero esistere steccati fra la cultura umanistica e scientifica. Medico stimato, coltivò al contempo interessi di tipo filosofico ed umanistico, considerando sempre la cultura come un tutto unico; colmare la frattura che spesso separa le due anime del sapere fu sempre per Lui una necessità, coltivata non solo in astratto, ma anche nella pratica vita quotidiana.

La Fondazione, che non ha scopo di lucro, nel 2005 ottiene con Decreto Prefettizio il riconoscimento come Personalità Giuridica. Come primo atto pubblica il volume "Florilegio", una raccolta di scritti di filosofia, storia ed umanologia di Paolo Michele Erede, a cura di Laura Sacchetti Pellerano, edito da Giuseppe Laterza, Bari.

Nel 2007,26 ottobre, Circolo Unificato del Presidio, organizza la prima edizione del Premio Professor Paolo Michele Erede, sul tema "I problemi della società multietnica". Una selezione degli elaborati pervenuti viene pubblicata nel settembre 2008, nel primo numero dei Quaderni della Fondazione, edizioni ECIG, Genova.

Il 14 novembre 2008, a Palazzo Tursi, si svolge la premiazione della seconda edizione del Premio, sul tema "II mondo plasmato dai media: l'importanza della comunicazione nella società contemporanea".

Il 22 maggio 2009, sempre a Palazzo Tursi, la Fondazione organizza un convegno sul tema "Mercato libero o intervento statale?".

Il 14 maggio 2010, a Palazzo Tursi svolge la premiazione della terza edizione del Premio sul tema "Scienza e religioni sono incompatibili?".
Presenta il Quaderno n°2 della Fondazione, contenente rispettivamente una selezione di elaborati sul tema del Premio dell'anno scorso "II mondo plasmato dai media", e il Quaderno n°3 con gli atti del convegno sul tema "Mercato libero o intervento statale?".

Il 27 Maggio 2011 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della quarta edizione del Premio, sul tema "Il pensiero utopico è oggi in crisi. Si può tuttavia, vivere senza grandi mete da raggiungere?".
Presenta il Quaderno n°4 della Fondazione, numero monografico dedicato alla Terza Edizione del Premio Professor Paolo Michele Erede sul tema "Scienza e Religione sono Incompatibili?".

Il 15 Giugno 2012 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della quinta edizione del Premio, sul tema "Può esistere l'uomo robot? Valore e limiti dell'intelligenza artificiale"
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°5 "Il Pensiero Utopico è Oggi in Crisi". Numero monografico dedicato alla Quarta Edizione del Premio Professor Paolo Michele Erede.

Il 31 Maggio 2013 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della sesta edizione del Premio, sul tema "Il ruolo della bioetica. L’etica fra medicina e filosofia”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°6 “Può esistere l’uomo robot? Valore e limiti dell’intelligenza artificiale”.
Il 6 settembre 2013, la Fondazione Erede e la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), prestigioso ateneo ticinese, diretto dal prof. ing. Franco Gervasoni hanno dato avvio ad una reciproca collaborazione con l’istituzione da parte della Fondazione Erede di un Premio Speciale di 1.000,00 Euro riservato ai Cittadini Svizzeri, per elaborati in lingua italiana.

Il 30 Maggio 2014 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della settima edizione del Premio, sul tema “La politica nell’era di Internet. Vantaggi e pericoli”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°7 “Il ruolo della bioetica oggi. L’etica fra medicina e filosofia”.
Il 17 settembre 2014 incontro all’Università SUPSI di Lugano del prof. Marsonet e dott. Durst con il prof. ing. Franco Gervasoni, Direttore Generale SUPSI e con il prof. Gianbattista Ravano, Direttore Ricerca e innovazione SUPSI e poi all’Università USI, sempre a Lugano, con il Decano prof. Lorenzo Cantoni.

Il 5 Giugno 2015 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della ottava edizione del Premio, sul tema “Ci sarà un’Europa unita? Le prospettive dell’Unione Europea”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°8 “La politica nell’era di internet. Vantaggi e pericoli”.
Alla presenza del Console Onorario della Svizzera per la Liguria dr. Renè Rais, per la prima volta è stato premiato un Cittadino Svizzero: Dott. Lorenzo Ravano.

Il 20 Maggio 2016 a Palazzo Spinola Gambaro, via Garibaldi 2, Genova si svolge la premiazione della nona edizione del Premio, sul tema “L’Occidente e lo scontro di civiltà”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°9 “Ci sarà un’Europa Unita? Le prospettive dell’Unione Europea”.
Nel Dicembre 2016 la Fondazione riceve una lettera dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali in cui si annuncia il "Deposito legale delle pubblicazioni seriali ai sensi della Legge 106-2004 e del DPR 252/2006 nella Biblioteca Nazione Centrale di Firenze. Così tutti i nostri Libri-Quaderni saranno collezionati e messi a disposizione degli studiosi che ne faranno richiesta. Un grande onore e in più a nostra insaputa!

Il 19 Maggio 2017 a Palazzo Spinola Gambaro, via Garibaldi 2, Genova si svolge la premiazione della decima edizione del Premio, sul tema “Il problema dei rapporti fra corpo e mente”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°10 “L’Occidente e lo scontro di civiltà”.

Il 25 Maggio 2018 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della undicesima edizione del Premio, sul tema "La medicina tra scienze naturali e scienze umane. Le implicazioni filosofiche della medicina".
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°11 “Il problema dei rapporti fra corpo e mente”.

Il 24 Maggio 2019 a Palazzo Tursi, Salone del Consiglio Vecchio, via Garibaldi 9, Genova si svolge la premiazione della dodicesima edizione del Premio, sul tema "Verso il villaggio globale. La globalizzazione vantaggi e problemi”.
La Fondazione presenta in tale occasione il Quaderno n°12 “La medicina tra scienze naturali e scienze umane. Le implicazioni filosofiche della medicina”.
Per la prima volta l’emittente locale TELEGENOVA ha ripreso lo svolgimento della manifestazione che è stata poi trasmessa in rete dalla stessa. (Le riprese sono state effettuate a titolo gratuito).

* Il Salone del Consiglio Vecchio a Palazzo Tursi via Garibaldi 9, Genova è offerto gratuitamente dal Comune di Genova.
** Il Salone di Palazzo Spinola Gambaro, via Garibaldi 2, Genova è offerto gratuitamente dal Banco di Chiavari e Riviera Ligure (Banco BPM).

Progetti futuri

Per essere informati in tempo reale dei programmi, delle pubblicazioni e dei premi vi invitiamo a sottoscrivere la Newsletter